Logo soci coop

Torna Alla Ricerca Stampa La Scheda Viaggio Vai al preventivo
A partire da 2695.00 Euro

Tour Myanmar Viaggi Firmati

Viaggio di gruppo in Myanmar con accompagnatore dall'Italia

Tour Myanmar Viaggi Firmati

Partenze

  • Aeroporto MILANO MALPENSA
  • Quote individuali per 12 giorni e 9 notti
  • Trattamento Come da programma
  • Categoria Tour
  • Vacanza in MYANMAR - BIRMANIA TOUR

Descrizione Offerta

IMPERDIBILE

- accompagnatore Robintur dall'Italia

- massimo 25 partecipanti

- visita delle più belle località birmane 

- camere disponibili (early check-in) in arrivo a Yangon

- sistemazione in hotel 4 stelle

- pensione completa con pasti alternati in hotel e in ristoranti locali

- su richiesta, possibilità di partire anche da altri aeroporti italiani

- CAMBIO BLOCCATO!!

 

Per visualizzare il programma di viaggio, clicca su Servizi!

Servizi

Programma di viaggio:

1° giorno – martedì 12 marzo – Italia / Yangon

Ritrovo dei partecipanti presso l'aeroporto di Milano Malpensa in tempo utile per il disbrigo delle formalità d'imbarco, incontro con l'accompagnatore e partenza con volo di linea delle 13:05 diretto a Yangon via Bangkok. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno – mercoledì 13 marzo – Yangon

Arrivo all'aeroporto di Bangkok alle 05:55, cambio di aeromobile e proseguimento con volo di linea delle 08:00 diretto a Yangon. Arrivo alle 08:45, disbrigo delle formalità doganali, incontro con il personale locale di assistenza e trasferimento in hotel. Le camere saranno consegnate subito (early check-in) per consentire un po’ di risposo dopo il lungo viaggio. Pranzo in ristorante e nel pomeriggio visita ad alcuni dei luoghi di maggiore interesse della città, come la pagoda di Chaukhtatgyi al cui interno si trova una statua del Buddha reclinato lunga ben 72 metri e la pagoda Shwedagon, considerata cuore spirituale del Paese, perchè secondo la tradizione qui sarebbero custodite le reliquie di quattro Buddha Theravada. Il suo meraviglioso stupa dorato alto quasi 100 metri, domina il profilo della città. Al termine, rientro in hotel per cena e pernottamento.

3° giorno – giovedì 14 marzo – Yangon / Bagan

Prima colazione in hotel e al mattino molto presto trasferimento in aeroporto con pullman privato, in tempo utile per il disbrigo delle formalità d'imbarco. Partenza con volo di linea delle 06:30 diretto a Bagan, la più stupefacente capitale religiosa del mondo, i cui innumerevoli templi si estendono a perdita d’occhio lungo una pianura desertica. Arrivo previsto alle 07:50, incontro con la guida locale e partenza in pullman privato in direzione del sito archeologico. Visita ai luoghi di maggiore interesse, come la pagoda Shwezigon dall’aggraziata forma a campana, il tempio di Wetkyi-in-Gubyakkyi, i cui interni sono affrescati con alcune scene tratte dal jatakara, il tempio Htilominlo, una grande costruzione in mattoni rossi un tempo rivestita da stucco bianco sapientemente intagliato, Tharabar Gate ossia la porta della città, testimonianza della più antica architettura di Bagan. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio, proseguimento delle visite con il tempio di Myinkaba Gubyaukgyi, i cui interni in ottimo stato di conservazione sono affrescati a colori vivaci, il tempio Manuha ed infine il tempio Nanpaya decorato con rilievi finemente intagliati. Si prosegue con una sosta fotografica nei pressi di Seinnyet Arna (la sorella maggiore) e di Seinnyet Nyima (la sorella minore), un tempio ed uno stupa dall’ammirabile e raffinato design, per terminare infine la giornata ammirando il tramonto dall’alto di uno dei tempi o di una pagoda. Rientro in hotel per cena e pernottamento.

4° giorno – venerdì 15 marzo – Bagan

Prima colazione in hotel. Al mattino, proseguimento della visita guidata di Bagan con la zona sud-orientale del sito, dove si trovano numerosi templi splendidamente affrescati tra cui il Nandamanya, il Thambula e il Lemyethna. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio sosta e visita ad una fabbrica di lacche e quindi proseguimento della visita di Bagan con il tempio di Ananda a forma di croce graca, uno dei templi più belli e più grandi del sito, il tempio Thatbyinnyu considerato il più alto ed infine la pagoda di Bupaya, adagiata sulle sponde del maestoso fiume Irrawaddy. Rientro in hotel per cena e pernottamento.

5° giorno – sabato 16 marzo – Bagan / Monte Popa / Mandalay (300 Km / ca.6 ore)

Prima colazione in hotel e partenza in pullman privato per Mandalay, capitale dell’ultima monarchia birmana. Durante il viaggio, sosta per visitare lo spettacolare monastero di Taungkalat costruito sulla sommità del Monte Popa. Il monastero è la leggendaria dimora dei “Nat”, i 37 spiriti guardiani ai quali i birmani sono molto devoti. L’accesso è possibile solo percorrendo a piedi nudi una scalinata composta da 777 gradini, lungo la quale si trovano diversi punti di sosta dove poter riposare, spesso in compagnia delle scimmiette che popolano la zona. Su entrambi i lati si trovano bancarelle di souvenir, ex voto e fiori da portare in dono ai Nat. Raggiunta la cima della montagna, si potrà visitare il suggestivo dedalo di templi colorati godendo di una vista mozzafiato sulla pianura sottostante. Al termine della visita, proseguimento del viaggio verso Mandalay con sosta in un ristorante locale per il pranzo. Arrivo nel tardo pomeriggio, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

6° giorno – domenica 17 marzo – Mandalay / Mingun / Mandalay

Prima colazione in hotel. In mattinata escursione al villaggio di Mingun, situato sulla riva occidentale del fiume Irrawaddy. Dopo aver attraversato il fiume in barca privata (ca. un'ora di viaggio), visita alla pagoda Settawya, al cui interno è custodita un’impronta in marmo del piede di Buddha, alla Mingun Paya, pagoda voluta dal Re Bodawpaya del cui grandioso progetto oggi rimane solo un'enorme pila di mattoni, alla campana di Mingun, la più grande campana sospesa del mondo con un peso di 90 tonnellate e alla bianchissima Hsinbyume, uno stupa costruito nel 1816 dal nipote del Re Bodawpaya in memoria della più anziana delle sue mogli. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio la visita prosegue rientrando a Mandalay con sosta alla pagoda Mahamuni, uno dei siti buddhisti più famosi della Birmania, al monastero di Shwenandaw Kyaung, costruito in legno e rivestito da pannelli intagliati e alla pagoda di Kuthodaw, conosciuta anche come “il più grande libro del mondo” perché attorno allo stupa centrale si trovano 729 lastre di marmo incise con le sacre scritture buddhiste e collocate all’interno di stupa più piccoli. A fine giornata, salita a piedi fino alla cima della collina di Mandalay, punto panoramico sulla città. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

7° giorno – lunedì 18 marzo – Mandalay / Amarapura / Sagaing / Mandalay (ca.100 km)

Prima colazione in hotel. Al mattino escursione all’antica capitale Amarapura, situata 11 km a sud di Mandalay, per visitare Mahagandayon, il monastero più grande del Paese e importante centro di studi buddhisti dove vivono e studiano più di 1000 monaci. La visita prosegue con il caratteristico ponte di legno di U Bein lungo 1,2 km e poi con una delle famose fabbriche per la produzione e tessitura della seta. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio si attraversa il ponte Inwa per raggiungere la deliziosa Sagaing con i suoi 500 stupa, i monasteri ed i conventi, una località di residenza per circa 6000 fra monaci e suore, nonchè rifugio per i buddhisti birmani che desiderano allontanarsi dalla stress della vita quotidiana. Dalle pittoresche colline che circondano la zona, sarà possibile assistere ad un suggestivo tramonto sulla vallata punteggiata di pagode. Ritorno a Mandalay. Cena e pernottamento in hotel.

8° giorno – martedì 19 marzo – Mandalay / Heho / Pindaya / Kalaw

Dopo la prima colazione in hotel, trasferimento in aeroporto con pullman privato in tempo utile per il disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con il volo di linea delle 08:40 diretto a Heho. Arrivo alle 09:10, incontro con la guida locale e partenza in pullman privato per la cittadina di Pindaya, situata sulle rive del lago Botoloke. Pranzo in ristorante locale. Dopo una breve visita della città e dell’area circostante il lago dove vivono alcuni gruppi etnici (Shans, Danus e Pa-ohs), trasferimento in pullman privato alle spettacolari “Grotte dei centomila Buddha”, al cui interno si trovano più di 8.000 statue ed immagini raffiguranti il Buddha. Un sentiero illuminato da luci artificiali si snoda attraverso le caverne di roccia calcarea, una specie di labirinto dove addossate l’una all’altra, si trovano statue di Buddha di ogni dimensione e realizzate nei materiali più diversi, tra cui legno di teak, alabastro, lacca, mattoni e cemento. Al termine proseguimento per Kalaw, piccolo paese di collina, dove si respira ancora l’atmosfera coloniale inglese. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

9° giorno – mercoledì 20 marzo – Kalaw / Lago Inle (100 Km / ca.3 ore)

Prima colazione in hotel e partenza in pullman privato verso il lago Inle situato tra le montagne dello Stato Shan a 900 mt sul livello del mare. L’area è considerata a ragione uno degli spettacoli naturali più magici del Sud-Est asiatico. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio visita della pagoda di Phaung Daw Oo, che al suo interno custodisce cinque piccole statue del Buddha ricoperte da uno strato di foglie d’oro così spesso, che le statue hanno assunto l’aspetto di una palla. Visita ai villaggi dei pescatori, a quelli dei tessitori di seta, agli orti e giardini galleggianti, dove vengono coltivati con successo vari tipi di fiori e ortaggi. Al termine trasferimento in hotel, sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.

10° giorno – giovedì 21 marzo – Lago Inle

Prima colazione in hotel. Imbarco su piccole piroghe a motore per proseguire la visita del lago Inle. Questa zona è abitata dall’etnia Intha, che vive lungo le sue sponde o in villaggi costruiti su palafitte, spostandosi prevalentemente con le piroghe. La tecnica utilizzata per remare, detta “a gamba”, è molto particolare: il rematore sta in piedi a poppa della barca e rema con un piede. Nella zona del lago è inoltre praticato un particolare metodo di pesca, che consiste nel colpire con forza la superficie dell’acqua per spingere i pesci all'interno di una specie di grossa nassa. L’escursione prevede la visita ad alcuni interessanti siti, come le bellissime pagode ed il complesso monastico Nyaung Ohak situati presso il villaggio di Indein, sulla sponda occidentale del lago. Pranzo in ristorante locale. Rientro in hotel per cena e pernottamento.

11° giorno – venerdì 22 marzo – Lago Inle / Heho / Yangon / Italia

Prima colazione in hotel e trasferimento in pullman privato all’aeroporto di Heho in tempo utile per il disbrigo delle formalità d’imbarco. Partenza con il volo di linea delle 09:35 diretto a Yangon. Arrivo alle 10:45, incontro con la guida locale e proseguimento della visita alla capitale birmana con sosta alla Sule Pagoda, sicuramente non paragonabile alla Shwedagon per dimensioni e bellezza, ma molto caratteristica per la posizione. Proseguimento verso il lago Kandawgyi, alla cui estremità Sud-occidentale si trova il palazzo Karaweik, che ricorda nella forma un'antica imbarcazione reale birmana. Pranzo in ristorante e proseguimento verso il grande mercato Bo Gyoke Aung San, che offre un’ampia scelta di artigianato locale e di souvenir. Al termine, trasferimento in aeroporto con pullman privato in tempo utile per il disbrigo delle formalità d’imbarco. Cena libera e partenza con il volo di linea delle 19:50 diretto a Bangkok. Arrivo alle 21:45, cambio di aeromobile e partenza con voli di linea delle 00:35 (notte tra 22 e 23 Marzo) diretto in Italia. Pernottamento a bordo.

12° giorno – sabato 23 Marzo – Italia

Arrivo all'aeroporto di Milano Malpensa alle 07:10, disbrigo delle formalità doganali e fine dei sevizi.

 

N.B. Il viaggio deve essere affrontato con molto spirito di adattamento. La Birmania è infatti un Paese povero, ancora non molto turistico, dove le strade non sono ben tenute, la luce elettrica spesso manca ed i mezzi di trasporto locali talvolta non corrispondono agli standard europei. Si fa inoltre presente che per motivi tecnico/organizzativi, l’ordine cronologico delle visite previste durante il tour potrebbe essere cambiato, senza che questo comporti alterazione nel contenuto del programma di viaggio. Tutte le visite previste nel programma sono garantite. E’ tuttavia possibile che a causa di eventi speciali, di manifestazioni pubbliche o istituzionali e di lavori di ristrutturazione o manutenzione, alcuni edifici, parchi o luoghi di interesse storico, naturalistico o culturale vengano chiusi al pubblico anche senza preavviso.

GLI ORARI DEI VOLI RIPORTATI NEL PROGRAMMA SONO INDICATIVI E SOGGETTI A POSSIBILI VARIAZIONI.

La quota comprende:

viaggio aereo da Milano con voli di linea Thai Airways in classe economica (scalo a Bangkok in andata e ritorno); voli di linea Mann Yadanarpon Airlines in classe economica per i tre collegamenti interni indicati nel programma (3°, 8° e 11° giorno - incluse tasse aeroportuali - i voli interni possono essere sostituiti e operati da altre compagniee aeree); trasferimenti da e per gli aeroporti all'estero con pullman privato; trattamento di pensione completa (prima colazione, pranzo e cena) dal pranzo del 2° giorno al pranzo del 11° giorno; sistemazione in camere doppie standard con servizi privati per un totale di 9 notti, in hotel di categoria ufficiale 4 stelle a Yangon (1 notte), Bagan (2 notti), Mandalay (3 notti), Kalaw (1 notte) e lago Inle (2 notti); ingresso immediato in camera all'arrivo a Yangon il 2° giorno (early check-in); escursioni e visite in pullman privato come dettagliato nel programma; guide locali parlanti italiano; biglietti d'ingresso (Pagoda Chaukhtatgyi, Pagoda Shwedagon, Pagoda Sule e lago Kandawgyi a Yangon; sito archeologico di Bagan; sito di Mingun inclusa barca privata; Grotte di Pindaya e Nee Phya a Kalaw; sito di Indein); accompagnatore Robintur dall'Italia e per tutta la durata del viaggio; servizio catering a bordo dei voli di linea intercontinentali; Kg.30 di franchigia bagaglio a bordo dei voli Thai e Kg.20 di franchigia bagaglio per i voli interni in Birmania; assicurazione medico-bagaglio; garanzia annullamento Optimas di UnipolSai Assicurazioni.

La quota non comprende:

visto d'ingresso in Myanmar (€ 60 pp senza procedura d'urgenza); bevande; pasti non indicati nel programma o indicati come liberi; biglietti d'ingresso a parchi, monumenti e luoghi di interesse naturalistico/storico/culturale non menzionati alla voce "la quota comprende"; tutto quanto indicato come libero o facoltativo; qualsiasi extra di carattere personale (ad esempio telefonate, servizio lavanderia etc.etc.); eventuali tasse per utilizzo delle macchine fotografiche/cineprese/videocamere (incluse quelle dei cellulari) da pagare all'ingresso di parchi/siti/musei e in tutti i luoghi che lo richiedono; le tasse aeroportuali e le security charges dei voli di linea Thai Airways; peso in eccedenza dei bagagli rispetto ai kg. indicati (da pagare direttamente alla compagnia aerea all'imbarco); le mance al personale alberghiero, agli autisti, alle guide etc. (considerare 40 Euro totali a persona) e tutto quanto non espressamente indicato alla voce "la quota comprende".

Prezzi

PERIODO PARTENZA
A
12/03/2019

  PREZZI in € SUPPLEMENTI in €
DOPPIA Singola
A  2.695 540

Quote Fisse

Quota d'iscrizione EUR 80.00 (A persona A periodo)
Tasse aeroportuali voli da Milano EUR 180.00 (A persona A periodo)
Visto consolare non urgente EUR 60.00 (A persona A periodo)

Note

L'effettuazione del tour è soggetta al raggiungimento di minimo 20 partecipanti.

Per le sue caratteristiche, si fa presente che l'itinerario non è adatto alle persone con mobilità motoria ridotta.

Possibilità di partire da altri aeroporti italiani (voli Thai via Bangkok - quotazioni e disponibilità su richiesta).

Tasse aeroportuali: importo indicativo, soggetto a variazione fino all’emissione dei biglietti.

 

Trasferimento a/r in pullman privato per l'aeroporto di Milano Malpensa da Bologna, Modena, Reggio-Emilia, Parma, Fidenza e Piacenza: € 85 p.persona (minimo 20 partecipanti). Gli orari di partenza ed i punti di carico saranno comunicati con i documenti di viaggio.


 CAMBIO Euro/Dollaro Americano BLOCCATO !!!

Nessun adeguamento valutario

Si fa presente che fino a 20 giorni prima della partenza, i prezzi saranno comunque soggetti ad eventuale adeguamento dovuto all'oscillazione del costo carburante (jet aviation fuel) ed alla variazione di diritti e tasse su alcune tipologie di servizi, quali imposte, tasse di atterraggio, di sbarco o imbarco nei porti e negli aeroporti.

 

Estratto delle Condizioni generali di contratto di Robintur, al consumatore che receda dal contratto sarà addebitata una penale nelle seguenti misure: dalla firma del contratto fino a 61 giorni di calendario prima della partenza 15%; da 60 a 46 giorni di calendario prima della partenza 25%; da 45 a 31 giorni di calendario prima della partenza 50%; da 30 giorni di calendario e fino alla partenza stessa 100%.

Soci Coop:

Punti doppi erogati esclusivamente ai Soci di Coop Alleanza 3.0 e di Coop Reno. Regolamento disponibile nel sito www.robintur.it, alla sezione "Agenzie e Informazioni per i Soci Coop".

DOCUMENTI: per l'ingresso in Myanmar (Birmania), i cittadini italiani devono essere in possesso del passaporto individuale in corso di validità, con validità residua di almeno 6 mesi dall'ingresso in Birmania e del visto d’ingresso per turismo della durata massima di 28 giorni e con ingresso singolo. L'organizzazione si prenderà cura dell'ottenimento del visto per tutti i partecipanti al viaggio, purchè gli stessi presentino presso la propria agenzia di viaggio almeno 40 giorni prima della partenza, la seguente documentazione:

- passaporto in originale con due pagine consecutive completamente libere

- fotocopia fronte-retro della Carta d'Identità

- due fotografie a colori formato tessera recenti con fondo bianco

- il modulo per l'ottenimento del visto debitamente compilato e firmato dal richiedente

In questo caso il costo del visto sarà di 60 Euro a persona. A partire dal 39simo giorno il costo del rilascio del visto potrebbe essere soggetto ai diritti d'urgenza da parte delle competenti autorità birmane, con conseguente aumento di prezzo.

Il Myanmar si avvale anche di una  procedura online di richiesta di visto per turismo che consente l’ottenimento del medesimo presso gli aeroporti internazionali del Paese (Yangon, Mandalay, Nay Pyi Taw). La procedura, che dovrà essere effettuata direttamente da ogni viaggiatore, consente di presentare domanda on line per un visto turistico della durata massima di 28 giorni e con entrata singola, previo pagamento del visto con carta di credito. Successivamente al pagamento viene trasmessa via email la relativa ricevuta, indispensabile per l’ottenimento del visto all'arrivo in Myanmar. Il portale per la domanda di visto online è  www.evisa.moip.gov.mm, altre  informazioni sono reperibili al sito www.mip.gov.mm.

I cittadini stranieri sono tenuti ad assumere personalmente informazioni presso le rappresentanze diplomatico-consolari del Paese di appartenenza.

I minori devono essere in possesso di proprio passaporto. Non sono più valide le iscrizioni dei minori sul passaporto dei genitori; i passaporti dei genitori rimangono validi per il solo titolare fino alla naturale scadenza.

 

Il passaporto è un documento personale e pertanto il titolare è responsabile della sua validità. L’agenzia organizzatrice non potrà mai essere ritenuta responsabile delle conseguenze (mancata partenza, interruzione del viaggio, ecc.) addebitabili ad irregolarità del passaporto. Data la variabilità delle normative in materia, tutte le informazioni relative ai documenti di espatrio, ad eventuali visti di ingresso e tasse di ingresso/uscita del Paese visitato etc.  riportate nel presente documento, sono da considerarsi indicative e suscettibili di variazioni anche senza preavviso.  Si consiglia di controllare sempre la regolarità dei propri documenti e le procedure d'ingresso del Paese che s'intende visitare in tempo utile prima della partenza, assumendo personalmente informazioni aggiornate presso la propria Questura, nonché presso le rappresentanze diplomatico-consolari del Paese di destinazione.

 

Formalità valutarie e doganali: è obbligatorio dichiarare, all’entrata e all’uscita dal Myanmar, qualsiasi valuta straniera il cui ammontare superi o sia equivalente al valore di 10.000 Dollari USA. I bagagli dei viaggiatori possono essere sottoposti a controlli accurati. Qualsiasi pubblicazione o materiale audiovisivo considerato dalle Autorità locali di natura indecente o lesiva dell’interesse ed integrità del Paese, può essere sottoposto a sequestro. E’ obbligatorio dichiarare all’arrivo il possesso di eventuali gioielli (anelli, bracciali, collane, etc.) indicandone il valore. Gli inadempienti potrebbero, al momento della partenza, essere sospettati di esportazione illegale di preziosi. E’ illegale l’esportazione di oggetti di culto, di antiquariato e frammenti di monumenti. Si raccomanda di evitare di raccogliere frammenti di monumenti che apparentemente giacciono incustoditi. I controlli doganali sono particolarmente attenti e severi.
L’acquisto di pietre preziose, gioielli e oggetti di valore, a solo scopo personale, deve essere effettuato esclusivamente presso negozi autorizzati, i quali sono tenuti a rilasciarne ricevuta, necessaria all’esportazione, da esibire alle autorità aeroportuali all’uscita del Paese.
E’ consentito:
a)  effettuare pagamenti  e  ritirare denaro in contante con carte di credito Mastercard e Visa;
b) avvalersi di trasferimenti valutari internazionali 
Si consiglia vivamente ai viaggiatori di arrivare in Myanmar con sufficiente valuta in contanti preferibilmente Euro o Dollari USA di nuova stampa e ben conservati.

 

VACCINAZIONI - alla data di redazione del presente programma, il Ministero degli Affari Esteri Italiano segnala quanto segue nel sito "Viaggiare Sicuri":

Obbligatoria la vaccinazione contro la febbre gialla per i viaggiatori di età superiore a un anno, provenienti da Paesi in cui la febbre gialla è a rischio di trasmissione, con l'esclusione di Panama, nonché per i viaggiatori che abbiano anche solo transitato per più di 12 ore nell’aeroporto di un Paese a rischio di trasmissione della malattia.

Data la variabilità in materia è comunque sempre opportuno consultare il proprio medico curante o l'ufficio d'igiene della propria città di residenza o il sito del Ministero della Salute: www.ministerosalute.it in tempo utile prima della partenza.

Tour Operator Organizzatore

ROBINTUR
Torna Alla Ricerca Stampa La Scheda Viaggio Vai al preventivo

Logo Robintur Travel Group