Logo soci coop

Torna Alla Ricerca Stampa La Scheda Viaggio Vai al preventivo
A partire da 3105.00 Euro

Viaggio in Perù in occasione del Festival di Inti Raymi

Viaggio di gruppo in Perù con accompagnatore dall'Italia

Viaggio in Perù in occasione del Festival di Inti Raymi

Partenze

  • Aeroporto BOLOGNA
  • Quote individuali per 12 giorni e 9 notti
  • Trattamento Come da programma
  • Categoria Tour
  • Vacanza in PERU' - PERU' TOUR

Descrizione Offerta

IMPERDIBILE

- accompagnatore Robintur dall'Italia

- massimo 25 partecipanti

- biglietti d'ingresso a Sacsayhuaman per la cerimonia di Inti Raymi

- in barca sul Titicaca, il lago navigabile più alto del mondo

- lo spettacolare Canyon del Colca e l'avvistamento del condor andino

- la Valle Sacra dell'Urubamba e i misteriosi cerchi concentrici di Moray

- quattro siti UNESCO tra cui il celeberrimo Machu Picchu

- Lima e il bellissimo museo Larco

- su richiesta, possibilità di partire anche da altri aeroporti italiani

 

Per visualizzare il programma di viaggio, clicca su Servizi!

Servizi

Programma di viaggio:

1° giorno – lunedì 17 Giugno – Italia / Perù

Ritrovo dei partecipanti presso l'aeroporto G.Marconi di Bologna, in tempo utile per il disbrigo delle formalità d'imbarco, incontro con l'accompagnatore e partenza con volo di linea delle 18:50 diretto a Madrid. Arrivo previsto alle 21:15, cambio di aeromobile e proseguimento con volo di linea delle 00:35 diretto a Lima. Pernottamento a bordo.

2° giorno – martedì 18 Giugno – Lima / Arequipa

Prima colazione a bordo. Arrivo all'aeroporto di Lima alle 05:50, cambio di aeromobile e proseguimento per Arequipa con volo di linea delle 09:58. Arrivo previsto alle 11:30, incontro con il personale locale di assistenza e trasferimento in hotel. Pranzo libero. Nel pomeriggio, incontro con la guida locale e partenza con pullman privato per visitare la bella “città bianca" così chiamata per il colore della “sillar”, la pietra di origine vulcanica con cui sono stati costruiti moltissimi edifici. La città è situata ai piedi del grande vulcano El Misti ad un’altitudine superiore ai duemila metri e il suo centro storico, dichiarato dall'UNESCO Patrimonio dell'Umanità, è ricco di chiese e di palazzi d'epoca coloniale. La visita prevede una panoramica dei luoghi di maggiore interesse, come la Plaza de Armas dominata dalla Cattedrale, la bellissima Iglesia de la Compañia de Jesus, il celebre convento di Santa Catalina, vera e propria cittadella all'interno della città di Arequipa ed il suggestivo Museo Santuarios Andinos che ospita Juanita, la mummia di una fanciulla Inca sacrificata agli dei più di cinquecento anni fa. Cena libera e pernottamento in hotel.

3° giorno – mercoledì 19 Giugno –  Arequipa / Chivay

Prima colazione in hotel e partenza in pullman privato verso la Valle del Colca, attraversando la Reserva Nacional de Salinas y Agua Blanca, dove in una cornice d'impareggiabile bellezza si potranno osservare esemplari della fauna locale come l’alpaca, il lama, il guanaco e soprattutto la vigogna, un camelide dalla lana molto pregiata che vive allo stato brado. La strada si arrampica lungo i fianchi delle montagne fino ai quattromilanovecentodieci metri del Passo di Patopampa, dove dal Mirador de los Andes o Mirador de los Volcanes si potranno vedere i profili di ben otto vulcani (condizioni meteo permettendo). Si scende nuovamente verso Chivay attraverso un paesaggio caratterizzato dai terrazzamenti di epoca precolombiana destinati alla coltivazione dei cereali. Quelli più facilmente accessibili sono utilizzati ancora oggi dalle popolazioni locali. All'arrivo, pranzo in ristorante locale e sistemazione in hotel. Pomeriggio a disposizione per attività facoltative. Chi lo desidera potrà recarsi a La Calera, distante circa tre chilometri dalla città, dove si trovano alcune piscine con acqua termale calda, incastonate fra le pareti del Cañón del Colca (facoltativo e a pagamento). Cena e pernottamento in hotel.

4° giorno – giovedì 20 Giugno – Chivay / Valle del Colca / Puno

Prima colazione in hotel e partenza in pullman privato verso la Valle del Colca o Canyon del Colca, una pittoresca gola andina ricca di storia, di arte e di tradizione, punteggiata da paesini di epoca coloniale. Il fiume Colca ha scavato nel tempo un canyon che raggiunge la profondità di oltre 3000 mt. ed è considerato uno dei più profondi del mondo. Sosta al belvedere naturale chiamato la Cruz del Condor, da cui si gode una vista spettacolare sulla valle e dove sarà possibile ammirare il volo del maestoso condor delle Ande. Con un po' di fortuna infatti, si potranno osservare da vicino questi splendidi uccelli che, sfruttando le correnti calde ascensionali del mattino, si librano nell’aria senza battere le ali. Al termine, il viaggio prosegue attraverso paesaggi suggestivi verso la città di Puno, punto d'accesso al lago Titicaca. Sosta per il pranzo al sacco (box-lunch). Arrivo in serata, cena libera e pernottamento in hotel.

5° giorno – venerdì 21 Giugno – Puno

Prima colazione in hotel e partenza per un’escursione in barca sul lago Titicaca. Situato quasi a 4000 mt. sul livello del mare, è il lago navigabile più alto del mondo ed è abitato dal popolo Uros, che da sempre vive su piccole isole artificiali costruite utilizzando il giunco, detto “totora”, una pianta lacustre dotata di lunghe fibre molto resistenti. La durata di un’isola di totora è di circa 10 anni. Gli Uros uniscono con le funi blocchi di radici del giunco, ancorandoli poi al fondo della laguna. Su questa piattaforma naturale dispongono quindi uno strato di giunco, sopra il quale costruiscono piccole capanne dello stesso materiale, utilizzato anche per realizzare le imbarcazioni. Sosta presso un’isola per osservare l’originale stile di vita degli Uros. L’escursione prosegue quindi verso Taquile, un’isola vera e propria abitata dal popolo Aymara che ha mantenuto uno stile di vita tradizionale, conservando antichi usi e costumi. Il piccolo agglomerato urbano si trova in alto rispetto al punto d'attracco e si raggiunge salendo una scalinata di oltre cinquecento gradini. L’isola è molto conosciuta per la produzione di tessuti raffinati e per la tecnica caratteristica di tessitura: gli uomini lavorano a maglia, mentre le donne usano il telaio, con cui producono ponchos, guanti e altri indumenti tipicamenete andini. Pranzo in ristorante locale. Rientro a Puno nel pomeriggio, cena libera e pernottamento in hotel.

6° giorno – sabato 22 Giugno – Puno / Cusco

Prima colazione in hotel e partenza in pullman privato verso Cusco, attraverso la spettacolare cordigliera delle Ande, territorio su cui regnò il popolo Inca e dove gli spagnoli lasciarono un’importante testimonianza coloniale. Il viaggio prevede una prima sosta al sito archeologico di Pucarà, centro cerimoniale preincaico composto da terrazze sulle quali si ergevano strutture dalla forma piramidale. Questo luogo era un centro amministrativo e religioso che fungeva da punto di riferimento per i villaggi di tutto l’altopiano. La seconda sosta sarà a Raqchi, per vistare i resti del tempio Inca costruito in onore del dio Viracocha, il creatore dell'universo, uno dei luoghi sacri più venerati di tutto l'impero Inca. La grandiosa struttura si sviluppava su due piani ed era stata costruita utilizzando solo pietra e fango. Pranzo in ristorante e proseguimento del viaggio verso Cusco con sosta nel paesino di Andahuaylillas per visitare la chiesa di San Pedro, vero gioiello di architettura barocca costruita dai Gesuiti nel XVII sec. Dietro una facciata di grande semplicità, nasconde un interno affrescato in modo così ricercato ed elegante, da farle meritare il nome di Cappella Sistina del Sud America. Proseguimento per Cusco con arrivo nel tardo pomeriggio, sistemazione in hotel, cena libera e pernottamento.

7° giorno – domenica 23 Giugno – Cusco

Prima colazione in hotel e partenza in pullman privato per visitare la capitale archeologica d'America, dichiarata dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità, dove i monumenti del periodo precolombiano, come il Coricancha o l'Ajlla Wasi, convivono con i tesori del periodo coloniale spagnolo. Al mattino visita di Sacsayhuaman, la ciclopica “fortezza” situata a tre chilometri da Cusco. Per costruirla furono utilizzati blocchi di pietra alti fino a cinque metri e larghi la metà, così perfettamente incastrati tra loro che tra un blocco e l'altro non riesce a passare la lama di un coltello. Fanno parte delle stesso complesso archeologico anche il Q`Enko (il labirinto), centro cerimoniale e di culto rivolto alla Pachamama (Madre Terra); il Puca Pucara, una costruzione di tipo militare con terrapieni, torri, scale e sottopassaggi che probabilmente fungeva anche da alloggio per le guarnigioni ed il Tambomachay, detto “bagno dell’Inca”, una vasca cerimoniale di pietra finemente lavorata che convoglia l'acqua di una sorgente naturale attraverso fontane tuttora in funzione. Pranzo in ristorante locale e nel pomeriggio la visita prosegue con una passeggiata attraverso il meraviglioso centro storico: Qorikancha, il più importante santuario inca dedicato al dio Sole sul quale gli spagnoli edificarono la chiesa ed il Convento di Santo Domingo; la Plaza de Armas con la maestosa Cattedrale dalla facciata rinascimentale e dagli interni barocchi, costruita utilizzando centinaia di pietre asportate dalla fortezza di Sacsayhuaman; il pittoresco quartiere di San Blas, dove si concentrano laboratori e negozi di artigianato e dove si trova l’omonima chiesa, sempre costruita su un santuario incaico, al cui interno si trova un bellissimo pulpito. Al termine, rientro in hotel cena libera e pernottamento.

8° giorno – lunedì 24 Giugno – Cusco, festival di Inti Raymi

Prima colazione in hotel e pranzo a cestino (box lunch). Giornata dedicata alle celebrazioni di “Inti Raymi”, la festa del dio Sole Inti, uno degli spettacoli andini per eccellenza. Era la più importante delle quattro feste celebrate a Cusco durante il regno Inca, poichè indicava l'inizio del nuovo anno, ricordando al contempo l'origine mitologica del popolo Inca, discendente diretto di Inti. Oggi l'Inti Raymi è uno spettacolo indirizzato tanto ai turisti quanto agli abitanti di Cusco e di tutto il Perù, per i quali rimane un punto di riferimento della coscienza locale, destando un massiccio interesse e una grandissima partecipazione. Le celebrazioni dell'Inti Raymi rappresentano infatti il secondo evento pubblico per dimensioni di tutto il Sud America, dopo il Carnevale di Rio de Janeiro. Ogni anno i festeggiamenti cadono il 24 Giugno in coincidenza del solstizio d’inverno e iniziano dal tempio di Qorikancha, dove il Sapa Inca (l'imperatore) recita la tradizionale invocazione al Dio Sole per poi essere trasportato in processione verso la fortezza di Sacsayhuaman, su un trono d’oro del peso di oltre 70 chili. Lungo il tragitto addobbato con migliaia di fiori, le donne puliscono continuamente la strada per scacciare gli spiriti malvagi. Quando la processione composta da oltre cinquecento figuranti raggiunge Sacsayhuaman, il Sapa Inca sale i gradini fino all’altare sacro, dove celebra un rituale che si ripete da oltre seicento anni e che prevede anche la simulazione del sacrificio di un lama bianco per assicurare la fertilità del terreno. La cerimonia si conclude con una processione verso Cusco. Al termine, rientro in hotel, cena libera e pernottamento.

9° giorno – martedì 25 Giugno – Cusco / Ollantaytambo / Aguas Calientes

Prima colazione in hotel e partenza in pullman privato verso la Valle Sacra dell’Urubamba, così chiamata dagli Inca per la particolare fertilità da cui ebbe origine la loro ricca società agricola. Durante il viaggio, sosta alle spettacolari saline di Maras dove una sorgente di acqua calda molto salina viene deviata in migliaia di vasche e alle misteriose rovine di Moray, straordinario anfiteatro creato da terrazzamenti Inca: sulle pareti di un'enorme cavità sono stati ricavati diversi livelli di terrazze concentriche, ognuna delle quali sembra avere un microclima diverso in base alla profondità. Si suppone che gli Inca lo utilizzassero come laboratorio per scoprire le condizioni più favorevoli alle diverse coltivazioni. Pranzo in ristorante e proseguimento verso la città di Ollantaytambo per visitare il sito archeologico omonimo, un tempo residenza dell’imperatore Inca Pachacuti. La cittadella fortificata aveva la duplice funzione di centro religioso e fortezza militare. Grazie al posizionamento strategico su uno sperone di roccia, fu la roccaforte della resistenza incaica durante il periodo della conquista spagnola. Al termine, trasferimento alla stazione locale per prendere il treno Inca Rail diretto al paesino di Aguas Calientes (112 km/ca.3 ore e mezzo), punto di partenza per visitare il Machu Picchu. All’arrivo, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

10° giorno – mercoledì 26 Giugno – Aguas Calientes / Machu Picchu / Ollantaytambo / Cusco

Prima colazione in hotel e partenza con gli autobus-navetta di linea che da Aguas Calientes salgono fino all’ingresso del sito archeologico di Machu Picchu (servizio collettivo/ca.20 minuti), per la visita guidata del famosissimo sito dichiarato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità. Machu Picchu, forse centro cerimoniale o forse avamposto militare dell’impero Inca, rappresenta un esempio insuperabile di architettura. Il sito fu riportato alla luce solo nel 1911 dallo storico statunitense Hiram Bingham, che lo scoprì quasi per caso nascosto nella fitta foresta della Cordigliera Orientale. L’articolato complesso protetto da spesse mura di pietra, domina un’ansa del fiume Urubamba dall’alto di uno scenario assolutamente grandioso e comprende templi, santuari, piazze, quartieri residenziali, vasche cerimoniali, fontane e vertiginosi terrazzamenti allineati lungo i fianchi della montagna. L’arte della lavorazione della pietra raggiunse con gli Inca la massima espressione: enormi superfici venivano lavorate con strumenti di pietra o bronzo, lisciate con sabbia e trasportate a forza di braccia lungo la montagna. I blocchi di diverse tonnellate, erano poi collocati con precisione millimetrica, sovrapposti a secco e incastrati l’uno con l’altro così saldamente da resistere ai terremoti devastanti che nei secoli hanno colpito la zona. Le mura venivano inoltre inclinate verso l’interno, proprio per garantire maggiore stabilità. Al termine, ritorno in autobus-navetta locale ad Aguas Calientes e pranzo in ristorante. Nel pomeriggio, partenza in treno per tornare ad Ollantaytambo e all’arrivo trasferimento con pullman privato a Cusco, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

11° giorno – giovedì 27 Giugno – Cusco / Lima / Italia

Al mattino molto presto, trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea delle 07:30 diretto nella capitale peruviana. Arrivo a Lima alle 09:00, incontro con la guida locale e partenza in pullman privato per visitare la città, fondata da Francisco Pizarro nel Gennaio del 1535. E’ una delle più importanti capitali del Sud America e la sua architettura presenta un’affascinante alternarsi di case coloniali spagnole ed eleganti edifici moderni. Grazie alla sua originalità, il centro storico è stato dichiarato Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO. La visita prevede la Plaza de Armas, la Casa Aliaga dagli incantevoli interni arredati con mobili d'epoca e quindi il Museo Larco Herrera, uno dei più importanti di Lima ed uno dei pochi al mondo a poter mostrare una raccolta privata composta da oltre 45.000 oggetti di epoca precolombiana. Le collezioni più famose sono quella dei manufatti in oro e argento lavorati con pietre semipreziose e quella dei pezzi in ceramica, tra cui spiccano le ceramiche erotiche. Pranzo in ristorante in corso di escursione. Al termine, trasferimento con pullman privato all’aeroporto in tempo utile per il disbrigo delle formalità d'imbarco. Partenza alle 19:00 con volo di linea diretto a Madrid. Pasti e pernottamento a bordo.

12° giorno – venerdì 28 Giugno – Italia

Arrivo all’aeroporto di Madrid alle 14:10, cambio di aeromobile e proseguimento per Bologna con volo di linea delle 16:20. Arrivo all’aeroporto G. Marconi alle 18:15 e fine dei servizi.

N.B. Per motivi tecnico/organizzativi, l’ordine cronologico delle visite o delle attività previste durante il tour, potrebbe essere cambiato senza che questo comporti alterazione nel contenuto del programma di viaggio. Tutte le visite previste nel programma sono garantite. E’ tuttavia possibile che a causa di eventi speciali, di manifestazioni pubbliche o istituzionali e di lavori di ristrutturazione o manutenzione, alcuni edifici, parchi o luoghi di interesse storico, naturalistico o culturale vengano chiusi al pubblico anche senza preavviso.

GLI ORARI DEI VOLI RIPORTATI NEL PROGRAMMA SONO INDICATIVI E SOGGETTI A POSSIBILI VARIAZIONI.

La quota comprende:

viaggio aereo da Bologna con voli di linea Iberia e Latam in classe economica (scalo a Madrid in andata e ritorno); voli di linea Latam in classe economica per i due collegamenti interni indicati nel programma (Lima/Arequipa il 2° giorno e Cusco/Lima l'11° giorno); trasferimenti da e per gli aeroporti all'estero con pullman privato; sistemazione in camere doppie standard con servizi privati per un totale di 9 notti, in hotel categoria ufficiale 4 stelle ad Arequipa (1 notte), a Cusco (4 notti) e ad Aguas Calientes (1 notte), di categoria ufficiale 3 stelle a Chivay (1 notte) e a Puno (2 notti); trattamento pasti: otto prime colazioni in hotel (dal 3° al 10° giorno), nove pranzi (dal 3° all'11° giorno) di cui due a cestino e tre cene (3°, 9° e 10° giorno); escursioni e visite in pullman privato come dettagliato nel programma; guide locali parlanti italiano; biglietti d'ingresso (monastero di Santa Catalina, Chiesa e Chiostro della Compagnia di Gesù, Museo Santuario Andino ad Arequipa; accesso alla Valle del Colca; accesso al lago Titicaca con navigazione alle isole del popolo Uros e all'isola Taquile; sito archeologico di Pucarà, sito archeologico di Raqchi e chiesa di Andahuaylillas; fortezza di Sacsayhuaman, sito archeologico di Qenqo, sito archeologico di Puca Pucara, sito archeologico di Tambomachay, Qoricancha/Convento di Santo Domingo, Cattedrale e Chiesa di San Blas a Cusco; saline di Maras; sito archeologico di Maray; sito archeologico di Ollantaytambo; sito archeologico di Machu Picchu; Cattedrale, Casa Aliaga e Museo Larco a Lima); biglietto per la tribuna (zona rossa) allestita presso la fortezza di Sacsayhuaman per assistere alla cerimonia di Inti Raymi; biglietto del bus-navetta di linea per/da Machu Picchu; biglietto del treno Inca Rail "The Voyager" (turistico) da Ollantaytambo ad Aguas Calientes e biglietto del treno Inca Rail "The 360°" (superior) da Aguas Calientes a Ollantaytambo; accompagnatore Robintur dall'Italia e per tutta la durata del viaggio; servizio catering a bordo dei voli di linea intercontinentali; Kg.23 di franchigia bagaglio per i voli intercontinentali e per i voli interni; assicurazione medico-bagaglio; garanzia annullamento Optimas di UnipolSai assicurazioni - richiedere il fascicolo informativo all'atto della prenotazione.

La quota non comprende:

le bevande; i pasti indicati come liberi o facoltativi; biglietti d'ingresso a parchi, monumenti e luoghi di interesse storico/culturale non menzionati alla voce "la quota comprende"; tutto quanto indicato come libero o facoltativo; qualsiasi extra di carattere personale (ad esempio telefonate, servizio lavanderia etc.etc.); eventuali tasse per utilizzo delle macchine fotografiche/cineprese/videocamere (incluse quelle dei cellulari) da pagare all'ingresso di parchi/siti/musei e in tutti i luoghi che lo richiedono; le tasse aeroportuali e le security charges di tutti i voli; eventuali adeguamenti delle tasse aeroportuali e delle security charges; peso in eccedenza dei bagagli rispetto ai kg. indicati (da pagare direttamente alla compagnia aerea all'imbarco); le mance al personale alberghiero, agli autisti, alle guide (considerare 60 Euro totali a persona) e tutto quanto non espressamente indicato alla voce "la quota comprende".

Prezzi

PERIODO PARTENZA
A
17/06/2019

  PREZZI in € SUPPLEMENTI in €
DOPPIA Singola
A  3.105 585

Quote Fisse

Quota d'iscrizione EUR 80.00 (A persona A periodo)
Tasse aeroportuali voli da Bologna EUR 100.00 (A persona A periodo)

Note

N.B. Fatta eccezione per Lima, si fa presente che le località toccate dall'itinearario si trovano ad altitudini superiori ai 2000 mt. e in alcuni casi superiori ai 4000 mt. E' importante verificare con il proprio medico curante che questo non incida sulla salute personale.

 

L'effettuazione del tour è soggetta al raggiungimento di minimo 25 partecipanti.

Per le sue caratteristiche, si fa presente che l'itinerario non è adatto alle persone con mobilità motoria ridotta.

Possibilità di partire da altri aeroporti italiani (voli Iberia/Latam via Madrid - quotazioni e disponibilità su richiesta).

Tasse aeroportuali: importo indicativo, soggetto a variazione fino all’emissione dei biglietti.


Cambio di riferimento: 1 USD = 0,87 Euro
Si fa presente che fino a 20 giorni prima della partenza i prezzi dei servizi a terra potranno essere aumentati in base all'oscillazione dei cambi; i prezzi saranno inoltre soggetti ad eventuale adeguamento dovuto all'oscillazione del costo carburante (jet aviation fuel) ed alla variazione di diritti e tasse su alcune tipologie di servizi, quali imposte, tasse di atterraggio, di sbarco o imbarco nei porti e negli aeroporti.


Estratto delle Condizioni generali di contratto di Robintur, al consumatore che receda dal contratto, oltre alle quote di iscrizione dovute per intero, agli oneri e alle spese sostenute per l'annullamento dei servizi, sarà addebitata una penale nelle seguenti misure: dalla firma del contratto fino a 61 giorni di calendario prima della partenza 15%; da 60 a 46 giorni di calendario prima della partenza 25%; da 45 a 31 giorni di calendario prima della partenza 50%; da 30 giorni di calendario e fino alla partenza stessa 100%.

Soci Coop:

Punti doppi erogati esclusivamente ai Soci di Coop Alleanza 3.0 e di Coop Reno. Regolamento disponibile nel sito www.robintur.it, alla sezione "Agenzie e Informazioni per i Soci Coop".

Documenti: per l'ingresso in Perù, i cittadini italiani devono essere in possesso di passaporto individuale con validità residua di almeno sei mesi dalla data d'ingresso nel Paese. Non è necessario il visto d'ingresso per soggiorni turistici inferiori ai sei mesi. 

I cittadini stranieri sono tenuti ad assumere personalmente informazioni presso le rappresentanze diplomatico-consolari del Paese di appartenenza.

I minori devono essere in possesso di proprio passaporto. Non sono più valide le iscrizioni dei minori sul passaporto dei genitori; i passaporti dei genitori rimangono validi per il solo titolare fino alla naturale scadenza.

Il passaporto è un documento personale e pertanto il titolare è responsabile della sua validità. L’agenzia organizzatrice non potrà mai essere ritenuta responsabile delle conseguenze (mancata partenza, interruzione del viaggio, ecc.) addebitabili ad irregolarità del passaporto. Data la variabilità delle normative in materia, tutte le informazioni relative ai documenti di espatrio, ad eventuali visti di ingresso e tasse di ingresso/uscita del Paese visitato etc.  riportate nel presente documento, sono da considerarsi indicative e suscettibili di variazioni anche senza preavviso.  Si consiglia di controllare sempre la regolarità dei propri documenti e le procedure d'ingresso nel Paese che s'intende visitare in tempo utile prima della partenza, assumendo personalmente informazioni aggiornate presso la propria Questura, nonché presso le rappresentanze diplomatico-consolari del Paese di destinazione. 

 

VACCINAZIONI - alla data di redazione del presente programma (30.01.19), il Ministero degli Affari Esteri segnala quanto segue nel sito "Viaggiare Sicuri":

vaccinazione obbligatorie: nessuna.

Data la variabilità in materia e per qualsiasi altra ulteriore informazione è comunque sempre opportuno consultare personalmente il medico curante o l'ufficio d'igiene della propria città di residenza o il sito del Ministero della Salute: www.ministerosalute.it in tempo utile prima della partenza.

Tour Operator Organizzatore

ROBINTUR
Torna Alla Ricerca Stampa La Scheda Viaggio Vai al preventivo

Logo Robintur Travel Group